Leo D'Amico

scarica la biografia completa

 

Pittore siciliano nato nel 1964 che dipinge e vende da molti anni.

Ha preso parte a mostre personali e collettive ed ha partecipato a concorsi nazionali ed internazionali risultando spesso finalista o vincitore.

Ha ottenuto numerose critiche positive che lo apprezzano per il suo personale linguaggio pittorico originale non omologato che spazia dal

figurativo al simbolico.

Tra gli ultimi eventi rilevanti: nel 2016 ha partecipato con i suoi quadri ad un esposizione tenuta al “PALAZZO DEI PITTORI” di Firenze

e ad una mostra organizzata dal “Premio arte Pentafoglio” presso la Mondadori di Palermo.

Ultimamente si occupa anche di poesia e recentemente ha pubblicato un libro: "Le mie foglie di Acacia" (Bonanno Editore) che raccoglie

poesie e immagini di alcuni suoi quadri.

 Per quanto riguarda l'aspetto artistico può vantare nella sua carriera delle ottime critiche e recensioni.
Ad esempio:

… "Una pittura che esplora vari temi, tecniche e materiali, piena di colore, a tratti contrastati e definiti dove le tonalità cromatiche a volte si alterano. Il colore è poesia, sentimento che mette in evidenza la vasta gamma delle emozioni e delle sensazioni dell'animo umano.Un dipingere che ha un modo suo, molto personale, di accostarsi alle variegate e molteplici realtà del mondo dove l'immaginazione e la fantasia si addentrano in un universo fatto di simboli e di messaggi nascosti segretamente racchiusi in spazi da interpretare."

I. Masini Firenze


… "Ama i toni spiegati. Il colore rosso, come sangue, come eternità e vita, nella diversacomposizione spettrale e, anche, nella luce stessa di cui è maestro, è contenuto neidipinti di maggiore importanza, volutamente, per non distrarre dal contesto. Sono opered’arte che autentiche parlano da sole e arricchiscono l’osservatore pervadendolointeriormente, sono parole d’amore. I volti, i nudi di donna e i paesaggi, sono tutte opere concretizzate artisticamente. E Le foglie d’acacia parlano da sole, affrontano il mistero dell’incognito attraverso unimportante simbolo della Tradizione iniziatica. Testimoniano, ancora una volta,l’intelligenza evoluta di questo artista che ha saputo rendere uguale al presente leeccitazioni degli uomini più antichi.L’arte di D’Amico, in sostanza, pone in movimento e spinge a vigorose considerazioni dicoscienza. E mentre che la sua arte ottiene tali risultati, egli dimostra di raggiungere livellidi alto valore: sia artistici, sia umani.”

P. Battaglia La Terra Borgese Palermo
 

Ultimamente ha organizzato una Mostra personale (nel mese di febbraio 2017) presso i locali della Pro Loco "Palazzo del Carmine" a Caltanissetta.